Torna il nucleare e non solo - Class Action

Il Senato ha definitivamente approvato, in quarta lettura, il ddl n. 1195-B recante disposizioni per lo sviluppo e l'internazionalizzazione delle imprese, nonché in materia di energia. Fra le principali novità meritano di essere segnalate: - le modifiche alla Class action (art. 49 – da pag. 133) che entrerà in vigore dal 1 gennaio 2010. Potranno agire in giudizio anche i singoli consumatori in grado di aggregare gli interessi di una classe omogenea. L'azione potrà essere proposta una sola volta per ogni illecito e non potrà essere retroattiva. Dubbi, invece, permangono in ordine all’applicabilità dell’azione anche illeciti in materia finanziaria; n.d.R.: per rendere tutto più comodo è confermato che l’azione può essere proposta solo davanti il tribunale ordinario del capoluogo della Regione, in cui ha sede l’impresa, e che per la Valle d’Aosta è competente il tribunale di Torino; per il Trentino – Alto Adige ed il Friuli Venezia Giulia , quello di Venezia; per Marche, Umbria, Abruzzo e Molise quello di Roma; per la Basilicata e la Calabria quello di Napoli. L’azione è possibile solo per atti illeciti compiuti dopo l’entrata in vigore della legge . - contratti assicurativi poliennali (art. 21 sulle iniziative a favore dei consumatori e della trasparenza dei prezzi…no comment sul titolo del capitolo…) -applicabilità del D.Lgs. n. 231/2001 sulla responsabilità amministrativa degli enti ai reati inerenti la contraffazione dei marchi e le violazioni del diritto di autore; -modifiche ad alcune norme codicistiche in materia di cooperative (art. 10), più in dettaglio potranno costituirsi come società cooperative a responsabilità limitata o illimitata, le imprese che hanno scopo mutualistico, iscritte presso l'apposito albo delle società cooperative; - il ritorno del nucleare in Italia, entro sei mesi il Governo dovrà predisporre la normativa per il ritorno in Italia del nucleare e per l’individuazione dei siti dei futuri impianti oltre che dei sistemi di stoccaggio e deposito dei rifiuti radioattivi. Alleghiamo modifiche alla Class Action
Venerdì, 10 Luglio 2009