LUIGI VIGANOTTI CONFERMATO ALLA PRESIDENZA DI ACB

L’Assemblea di ACB svoltasi lo scorso 10 maggio a Milano, ha deliberato all’unanimità la nomina di Luigi Viganotti alla carica di presidente dell’Associazione.

La giornata – si legge in una nota – si è sviluppata in due distinte fasi: nella prima parte sono state ripercorse tutte le attività dell’Associazione nell’ultimo anno, “ricordando anche le complessità, le problematiche ed i successi dell’ultimo triennio”, mentre la seconda parte è stata dedicata interamente alle votazioni.

Con il loro voto i membri del Consiglio “hanno ribadito l’apprezzamento unanime per la dedizione dimostrata dal presidente Viganotti”, riconfermato alla guida dell’Associazione per i prossimi tre anni, “ringraziandolo per l’attività svolta e per l’impegno istituzionale che ha portato l’Associazione a traguardi importanti per la categoria dei broker”.

Una riconferma – prosegue la nota – “largamente condivisa dagli associati, che si inserisce nella continuità degli obiettivi che ACB si è riproposta per il prossimo futuro”.

L’Assemblea ha nominato anche i vicepresidenti, riconfermando gli incarichi a Marisa Abbati e Luciano Lucca. E’ stato inoltre rinnovato il Consiglio Direttivo, oltre al Collegio dei Revisori e dei Probiviri.

Viganotti è socio fondatore di ACB, nata nel 1995. Dal 1996 ha rivestito il ruolo di consigliere e dal 2003 è in carica come Presidente.

“Ringrazio tutti coloro che hanno voluto riconfermare la mia nomina a Presidente dell’Associazione – ha dichiarato Viganotti –. ACB è diventata un interlocutore fondamentale per le società di brokeraggio che rappresenta a livello nazionale, e per le Istituzioni con cui collaboriamo da anni e condividiamo temi importanti per il mercato assicurativo”.

“E’ nostra volontà proseguire con una presenza costante sui tavoli di lavoro che ci rappresentano per formulare azioni sempre più efficaci per la tutela di tutti i nostri associati – ha proseguito Viganotti –. E’ un momento storico difficile per tutta la nostra economia, e ancor più complicato per le nuove direttive che riguardano la nostra categoria ma siamo determinati e pronti ad affrontare le prossime sfide contando sulla nostra coesione che è la nostra forza”.

Articolo pubblicato da Intermedia Channel_Today News

Mercoledì, 16 Maggio 2018