IndietroConsulenza Amministrativa

CODICE DEGLI APPALTI E REQUISITI DEI CONCORRENTI ALLE GARE

Pubblichiamo il testo delle Delibera n. 244 dell’8.03.2017 con cui l’ANAC si è pronunciata positivamente sull’istanza di parere di precontenzioso ex art. 211, comma 1, del D. Lgs. n. 50/2016, formulata dal nostro associato GBSapri S.p.A.

L’Autorità in particolare, condividendo pienamente le considerazioni giuridiche rappresentate dall’azienda, ha chiaramente sancito che, nonostante nel nuovo Codice degli Appalti (D.Lgs. n. 50/2016) la previsione di cui all’art. 51 del D.Lgs. n. 163/06 non sia stata testualmente riprodotta, la rilevanza delle vicende soggettive che interessano i concorrenti durante la fase di evidenza pubblica (nella fattispecie si è trattato di un’operazione di cessione di ramo di azienda da parte della mandataria del RTI concorrente) si pone comunque come un principio immanente al sistema e all’ordinamento vigente, ferma restando, ovviamente, la necessaria attività di verifica da parte della Stazione Appaltante della permanenza completa e ininterrotta dei requisiti di partecipazione in capo a tutti i protagonisti dell’operazione societaria (nella fattispecie sia dei cedenti sia del cessionario); e ciò anche al fine di accertare che l’operazione medesima non sia stata finalizzata proprio all’elusione delle norme sui contratti pubblici".

 

 

Giovedì, 1 Giugno 2017