BREAKING NEWS

Associazione di Categoria Brokers di Assicurazioni e Riassicurazioni

Con un Comunicato Stampa IVASS ha fatto proprie le raccomandazioni dell’ESRB e di EIOPA, circa la richiesta nei confronti delle Compagnie di continuare ad usare estrema prudenza nella distribuzione dei dividendi, nel riacquisto di azioni proprie e nel riconoscere componenti variabili delle remunerazioni (almeno sino al settembre 2021). IVASS  raccomanda le compagnie - che intendano intraprendere una delle suddette azioni, sia con riferimento all’esercizio 2019, sia a quello in corso - di valutarne gli impatti con attenzione e senso di responsabilità e di contattare in via preventiva

IVASS segnala che la distribuzione di polizze assicurative tramite i seguenti siti è irregolare e che le polizze ricevute dai clienti sono false e i relativi veicoli non sono assicurati. www.assicurazioniarca.com www.puntobroker.net www.bbroker.net www.sempliceassicurare.com www.chiedianoichiamaora.com www.studio-rea.com  www.mondoautoassicurazioni.it  www.uberti-assicurazioni.com  www.prato-brokers.eu www.valente-assicurazioni.com  www. prontobroker.org Fonte IVASS

Al termine di negoziati intensi, la Commissione Europea ha raggiunto un accordo con il Regno Unito per definire le condizioni della futura collaborazione del Regno Unito con l'Unione Europea. Il progetto di accordo sugli scambi e la cooperazione comprende tre pilastri principali. Un accordo di libero scambio: un nuovo partenariato economico e sociale con il Regno Unito L'accordo riguarda non solo gli scambi di merci e servizi ma anche un'ampia gamma di altri settori di interesse dell' Unione, quali gli investimenti, la concorrenza, gli aiuti di Stato, la trasparenza fiscale, i trasporti

L' Autorità Europea delle Assicurazioni e delle Pensioni Aziendali e Professionali (EIOPA) ha pubblicato una consultazione sulla dichiarazione di vigilanza sulla valutazione della solvibilità del rischio proprio (ORSA) nel contesto del COVID-19. La consultazione intende promuovere - nell'attuale situazione inescata dalla pandemia - una convergenza delle imprese attraverso aspettative di vigilanza comuni sull'ORSA, pur tenendo conto del fatto che l'impatto su ogni singola impresa può differire a seconda dello proprio specifico profilo di rischio.  EIOPA ritiene che la situazione attuale

IVASS ha pubblicato i dati relativi relativi ai reclami ricevuti dalle imprese nel 1° semstre del 2020. I base ai dati forniti è emerso che le imprese di assicurazione italiane ed estere operanti in Italia hanno ricevuto dai consumatori 47.048 reclami, in diminuzione del 5,3% rispetto al 1° semestre dell’anno precedente. In particolare, le imprese italiane hanno ricevuto 41.161 reclami mentre quelle UE ne hanno ricevuti 5.887. Il 44,2% dei reclami (20.788) ha interessato l’r.c. auto, il 36,8% (17.298) gli altri rami danni e il 19% (8.962) i rami vita. Il 46% dei reclami ricevuti

L' Autorità Europea delle Assicurazioni e delle Pensioni Aziendali e Professionali (EIOPA) ha pubblicato il Rapporto sulla Stabilità Finanziaria di dicembre che fa luce sui rischi per la stabilità finanziaria nel settore assicurativo e pensionistico europeo. Sebbene i mercati finanziari si siano gradualmente stabilizzati dopo il forte calo iniziale dei prezzi delle attività, i recenti nuovi blocchi nella maggior parte dei Paesi Europei - innescati dalla seconda ondata di pandemia - causano incertezza e rischi a medio termine per le economie. Inoltre, i potenziali effetti di strapiombo

Il Comitato Europeo per il Rischio Sistemico (ESRB) modifica la raccomandazione ESRB/2020/7 sulla restrizione delle distribuzioni durante la pandemia. Nella riunione del 15 dicembre 2020 il Comitato ha continuato a discutere dell'impatto della pandemia di coronavirus (COVID-19) sull'economia dell'Unione europea (UE) e sul sistema finanziario. Nonostante una forte ripresa dell'attività economica nel terzo trimestre del 2020, la seconda ondata di infezioni da COVID-19 nell'UE e il concomitante aumento del rigore delle misure di contenimento rendono il percorso di ripresa economica altamente

IVASS ha indetto - con il Provvedimento n. 103 del 15 dicembre - la prova d'idoneità per l'iscrizione nel Registro degli intermediari assicurativi e riassicurativi - sessione 2020. Le iscrizioni all'esame si apriranno il 18 gennaio 2021 e termineranno il 18 febbraio 2021 e la domanda di ammissione alla prova di idoneità dovrà essere presentata esclusivamente in via telematica utilizzando l’applicazione informatica accessibile all'indirizzo www.ivass.it. Fonte IVASS  

L' Autorità Europea delle Assicurazioni e delle Pensioni Aziendali e Professionali (EIOPA) ha lanciato il suo primo dashboard pilota, che descrive il divario di protezione assicurativa per le catastrofi naturali. L'obiettivo è rappresentare i driver di un divario di protezione assicurativa legata al clima al fine di identificare misure che aiuteranno a ridurre le perdite della società in caso di catastrofi naturali. In passato, solo il 35% delle perdite totali causate da condizioni meteorologiche estreme e eventi legati al clima in tutta Europa era assicurato, ma come le perdite per

L’ IVASS segnala l’emissione di polizze vita unit-linked contraffatte intestate a: INORA LIFE DAC impresa con sede in Irlanda e abilitata ad operare in Italia in regime di libera prestazione di servizi. INORA LIFE DAC ha disconosciuto l’autenticità di tali polizze e ha fornito i seguenti recapiti a cui i contraenti possono rivolgersi per verificare la validità delle polizze assicurative emesse in Italia: Inora Life Service Centre Via Paracelso 26, Centro Direzionale Colleoni, Palazzo Cassiopea 3, 20864 Agrate Brianza (MB) Tel. 800727454 Email.

E' pubblicato sul sito istituzionale di IVASS il Bollettino Statistico con i dati sulla distribuzione territoriale della raccolta premi in Italia 2019. In base ai dati forniti da IVASS la raccolta complessiva dei rami vita e danni nel 2019 supera i 140 miliardi di euro, in aumento del 3,8% rispetto al 2018. Analizzando la distribuzione territoriale, la raccolta assicurativa italiana è concentrata per l’81% nel Centro-Nord. Il Nord da solo realizza il 61,8%. In particolare: nel settore vita la raccolta, pari a 106 miliardi di euro, è aumentata del 3,9% rispetto al 2018. La crescita è

IVASS ha pubblicato una Lettera al Mercato con una serie di chiarimenti -indirizzati alle compagnie - sui criteri da adottare nella compilazione del reporting annuale e utilizzo del codice LEI nelle segnalazioni di vigilanza prudenziale. Le segnalazioni di vigilanza prudenziale - previste dalla Direttiva 2009/138/CE (Solvency II) - sono utilizzate dall’Istituto nel processo di vigilanza e per l’elaborazione di statistiche; vengono anche inviate all'EIOPA e alla ECB per le analisi condotte a livello europeo. La qualità dei dati che le imprese trasmettono all’Istituto è quindi

IVASS ha pubblicato sul proprio sito istituzionale un Comunicato Stampa con i dati relativi al contenzioso assicurativo nel comparto RC Auto e natanti nel periodo di osservazione 2010-2019. Da riportato nel Bollettino Statistico a fine 2019 risultano pendenti complessivamente 221.453 cause civili e penali, in diminuzione del 4% rispetto al 2018 e del 27% rispetto al 2010. A fronte di queste cause, le imprese hanno accantonato riserve per 5,3 miliardi di euro ovvero il 31% della riserva complessiva dei rami r.c. auto e natanti. Il contenzioso civile si è ridotto del 3,7% rispetto al 2018 ma

L' Autorità europea delle assicurazioni e delle Pensioni Aziendali e Professionali (EIOPA) ha pubblicato il 10 dicembre u.s. un documento di discussione sulla sottoscrizione e sui prezzi per i rami danni alla luce dei cambiamenti climatici. Il documento di discussione evidenzia le sfide associate alle attuali pratiche e opzioni di sottoscrizione per i rami danni per garantire la disponibilità e l'accessibilità economica dei prodotti assicurativi, nel contesto del cambiamento climatico. Le imprese assicurative tendono a non includere i rischi legati al clima nella loro metodologia di

In pubblicazione il Bollettino sull’attività assicurativa nel comparto auto delle imprese vigilate dall’IVASS nel periodo 2014-2019 e il Bollettino con i dati del solo ramo r.c. auto riferiti alle imprese nazionali, UE ed extra UE operanti in Italia. Di seguito le principali informazioni dei due Bollettini riferiti al 2019: Ramo R.C. auto: le 57 imprese attive (di cui 42 vigilate dall’IVASS) hanno raccolto 14.111 milioni di euro, valore stabile rispetto al 2018. Gli autoveicoli assicurati sono stati 42,4 milioni (+0,5% rispetto al 2018); la frequenza sinistri per le autovetture

IVASS segnala i seguenti siti irregolari e che le polizze ricevute dai clienti sono false e i relativi veicoli non sono assicurati. www.alemabroker.it www. assicurazioni-timebroker.com www.altabroker-rca.it www.ilpreventivatore.com www. assicurafacilerca.com  www.int-ass.com  www.assicurazioniprimaonline.com  www.talamobroker.com Fonte IVASS

Molti i problemi riscontrati dagli assicurati tra cui documentazione probatoria eccessiva, ritardi nel rilascio delle autorizzazioni alle prestazioni, difficoltà/impossibilità di accedere ai call center per avere informazioni, mancata erogazione di rimborsi senza apparente motivazione. L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha avviato - a seguito di oltre 1.000 reclami - un procedimento istruttorio nei confronti di Intesa Sanpaolo RBM Salute S.p.A. e Previmedical - Servizi per Sanità Integrativa S.p.A. per due presunte pratiche commerciali scorrette nell’offerta di

Sotto la lente dell’Autorità la fase di liquidazione dei danni da sinistri Rc auto. I consumatori sarebbero stati tra l’altro ostacolati nell’accesso agli atti dei fascicoli con comportamenti dilatori e ostruzionistici. L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha avviato tre procedimenti istruttori nei confronti di UnipolSai Assicurazioni S.p.A., Generali Italia S.p.A. e Allianz S.p.A. per presunte pratiche commerciali scorrette nella fase di liquidazione dei danni da sinistri Rc auto. In particolare, tutte e tre le compagnie assicurative avrebbero realizzato una pratica

Dal 30 ottobre scorso IVASS è entrato a far parte del “Network for Greening the Financial System” (NGFS), costituito a Parigi nel dicembre 2017 su iniziativa della Banca di Francia e della Banca d’Olanda. Il Network mette in contatto banche centrali e autorità di supervisione interessate allo sviluppo della finanza sostenibile e ha l’obiettivo di definire best practices, favorire l’individuazione di metodologie comuni per la gestione del rischio climatico e ambientale nel sistema finanziario e contribuire alla diffusione della “green finance”. La Finanza sostenibile è

IVASS segnala che la distribuzione di polizze assicurative tramite i seguenti siti è irregolare e che le polizze ricevute dai clienti sono false e i relativi veicoli non sono assicurati. www.aLaf-inSurance.com www.mondo-polizza.net www.assicurarinnovo.com  www.rcainsurances.com www.assicurazioni-beneduce.it  www.sicurezzabroker.cloud  www.assigroup-ravenna.com  www.talamobrokers.com www.cscinsurance.eu  www.veroneseassicurazioni.com Fonte IVASS

Il Bollettino Statistico di IVASS di novembre 2020 illustra i dati sulla presenza delle compagnie assicurative italiane all’estero e su quella delle compagnie dello Spazio Economico Europeo sul mercato italiano nel 2019. Di seguito i principali risultati. Premi raccolti direttamente presso la clientela (cosiddetto lavoro diretto): le imprese di proprietà italiana hanno raccolto all’estero 45,3 miliardi di euro di premi, di cui 29 miliardi nei rami vita e 16,3 miliardi nei rami danni, in diminuzione di circa 1 miliardo rispetto all’anno precedente; La raccolta è in contrazione nei

Pubblicato da Banca d'Italia il Rapporto sulla Stabilità Finanziaria n.2/2020 che include l'andamento del settore assicurativo. Da quanto emerge dal Rapporto l'indice di solvibilità medio delle compagnie di assicurazione italiane è sceso rispetto ai valori registrati alla fine del 2019, ma rimane ben al di sopra del minimo regolamentare. I benefici derivanti dall'incremento dei corsi dei titoli detenuti in portafoglio e dal contenimento nella distribuzione dei dividendi hanno compensato solo in parte la diminuzione dei fondi propri generata dall'abbassamento della curva dei tassi di

IVASS ha pubblicato il Regolamento 46 del 2020 concernente le disposizioni in materia di trasparenza della politica di impegno e degli elementi di strategia di investimento azionario degli investitori istituzionali assicurativi. L’intervento regolamentare dà attuazione alle previsioni comunitarie, che hanno introdotto gli obblighi di trasparenza volti a promuovere l’impegno e l’orientamento al lungo periodo degli investitori istituzionali (assicurazioni che esercitano i rami vita e fondi pensione) e gestori di attivi nell’investimento in società quotate europee e ad assicurare

IVASS segnala 7 siti irregolari e che le polizze ricevute dai clienti sono false e i relativi veicoli non sono assicurati. www.avivaassicurazioni.com www.bsbrokersas.com www.facileassicurare.com www.milaneseassicurazioni.com www.mondo-polizza.com  www.sarajevoassicurazioni.com www.vivassicura.com Fonte IVASS

IVASS ha pubblicato il Bollettino Statistico con la raccolta premi nei rami vita e danni che nei primi sei mesi del 2020 è pari a 68 miliardi di euro, in calo del 9,2% rispetto al primo semestre 2019. Come di legge nel Comunicato dell'Autorità il decremento è da attribuire alla raccolta vita (-11,3%) che è il settore prevalente nel mercato assicurativo italiano con 49,1 miliardi di euro di premi. La maggiore contrazione nel settore vita si registra nelle polizze vita c.d. “pure” di ramo I (-17,4%, pari a -6,7 miliardi di euro); meno consistente il calo delle polizze

L' Autorità di Vigilanza Slovacca (Národná Banka Slovenska – NBS) ha sottoposto: NOVIS COMPAGNIA DI ASSICURAZIONI NOVIS INSURANCE COMPANY NOVIS VERSICHERUNGSGESELLSCHAFT NOVIS POIST'OVNA A.S. alla misura temporanea di divieto di libera disposizione degli attivi dal 5 novembre 2020. NOVIS con sede legale in Bratislava è soggetta alla vigilanza dell’ Autorità Slovacca (NBS) e opera in diversi Paesi dello Spazio Economico Europeo, inclusa l’ Italia ove vende prevalentemente polizze vita unit linked in regime di libera prestazione di servizi. Con Comunicato Stampa del 18

La Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione (COVIP) ha pubblicato i principali dati statistici relativi alla prevvidenza complementare. Nella nota di commento la Commissione specifica che a fine di settembre 2020 le forme pensionistiche complementari contavano 9,289 milioni di posizioni in essere; la crescita rispetto alla fine del 2019, pari a 172.000 unità (1,9 per cento), mentre continua a essere inferiore rispetto ai periodi precedenti all’emergere dalla crisi epidemiologica. La nota positiva è che valutando i rendimenti su orizzonti più propri del risparmio previdenziale, essi

L’impresa di assicurazione SWISS RE INTERNATIONAL SE ha segnalato la tentata commercializzazione in Italia di polizze fideiussorie contraffate intestate a proprio nome. Swiss Re International SE è un’impresa con sede in Lussemburgo (2, Rue Edward Steichen, L-2540 Lussemburgo), sottoposta pertanto alla vigilanza della Autorità del Paese di origine (CAA- Commissariat aux Assurances). Swiss Re International SE è abilitata ad operare in Italia sia in regime di stabilimento (cioè con una sede stabile in Via dei Mercanti n. 12 a, 20121 Milano), sia in regime di libera prestazione di

IVASS ha pubblicato sul proprio sito istituzionale un Comunicato Stampa in cui ricorda che il 31 dicembre 2020 verrà completata l’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea e che pertanto dal 1° gennaio 2021 le imprese di assicurazione e gli intermediari assicurativi britannici (Regno Unito e Gibilterra) non potranno più operare in Italia, salvo che non siano autorizzati dall’IVASS come operatori di uno Stato non aderente all’Unione Europea. In particolare, IVASS precisa che dal 1° gennaio 2021: le imprese di assicurazione britanniche non potranno più stipulare nuovi

Informiamo che il Gruppo assicurativo METLIFE ha segnalato ad IVASS l’offerta di polizze PPI (Payment Protection Insurance) contraffatte intestate alla Rappresentanza generale per l’Italia della METLIFE EUROPE DAC società con sede legale in Irlanda e abilitata ad operare nel nostro Paese in regime di stabilimento in alcuni rami vita e danni. METLIFE riferisce che le polizze contraffatte vengono offerte tramite la pagina Facebook riferibile al sig. Claudio Spina come condizione per l’erogazione di prestiti da parte di una società finanziaria denominata Fiancial Spa/Financial Italia

IVASS segnala che la distribuzione di polizze assicurative tramite i seguenti siti è irregolare e che le polizze ricevute dai clienti sono false e i relativi veicoli non sono assicurati. www.acm-insurance.com www.bl-broker.com www.aiss-insurance.com  www.geniodirect.com  www.assicuraorarca.com  www.iltuoassicuratoreonline.com  www.assicurazioneperte.com  www.mansuttibroker.cloud www.assicurazioniconnoi.com  www.mister-broker.it Fonte IVASS

Il D.lgs. 209/2005, Codice delle Assicurazioni Private (CAP),  ha conferito ad IVASS una serie di compiti e responsabilità nella regolamentazione, verifica e approvazione di requisiti, criteri e attributi in merito agli organi sociali, ai titolari delle funzioni fondamentali e anche a coloro che intendono acquisire partecipazioni azionarie delle compagnie di assicurazione e riassicurazione, nonché alle partecipazioni rilevanti detenute dalle compagnie stesse. IVASS ha provveduto a implementare le procedure informatizzate per consentire tramite la piattaforma web Infostat di IVASS lo

Sono pubblicati sul sito di IVASS i risultati relativi alla prova di idoneità - sessione 2019 - per l’iscrizione nel Registro degli Intermediari Assicurativi, anche a titolo accessorio, e riassicurativi e che si è tenuta dal 19 al 23 ottobre 2020. Per visualizzare il proprio voto è necessario andare al link indicato di seguito e utilizzare le credenziali (indirizzo mail e password) ricevute al momento dell’iscrizione alla prova di idoneità: https://servizi.ivass.it/applicazioneConcorsi/inizio.do Secondo i dati riportati ufficiali riportati nel Comunicato di IVASS è risultato che

IVASS ha pubblicato il Bollettino Statistico  che riporta i dati relativi agli attivi, investimenti, riserve tecniche e requisito patrimoniale di solvibilità delle imprese e dei gruppi assicurativi nazionali raccolti secondo i criteri previsti a livello europeo da Solvency II. Tra i principali risultati al 1° semestre 2020 viene evidenziato che : vi è stato un aumento degli impieghi in titoli di stato e in obbligazioni con una migliore classe di rating. L’incidenza dei titoli di stato sugli investimenti complessivi passa dal 52,7% del primo semestre del 2019 al 52,9% del primo

IVASS segnala che la distribuzione di polizze assicurative tramite i seguenti siti è irregolare e che le polizze ricevute dai clienti sono false e i relativi veicoli non sono assicurati. www.agenzia-bardelli.com www.arrighiassicurazioni.com www.assicurazionihdi.com www.cercoassicurazioni.com  www.egiapolizza.com www.prontobroker.it www.smart-broker.org www.venetobrokers.com 9 www.zt-broker.com Fonte IVASS

L’ organizzazione mondiale dell’autotrasporto Iru e trentadue associazioni europee hanno scritto una lettera ai responsabili delle trattative tra Unione Europea e Gran Bretagna sugli accordi per la Brexit, chiedendo di trovare presto un accordo. La lettera si focalizza sul trasporto delle merci e soprattutto sul transito dei veicoli industriali tra UE e UK, chiedendo che avvenga dal 1° gennaio 2021 senza introdurre autorizzazioni specifiche e quote massime. Fonte TE Trasporto Europa

L' Impresa lussemburghese SI INSURANCE (EUROPE), SA ha segnalato la tentata commercializzazione in Italia di una polizza fideiussoria contraffatta che riporta la denominazione Sompo Japan Insurance Company of Europe Limited. Tale impresa non è più presente sul mercato, dato che nel 2019 si è fusa in SI Insurance (Europe), SA. SI Insurance (Europe), SA è sottoposta alla vigilanza dell’Autorità di Vigilanza lussemburghese ed è abilitata ad operare in Italia in regime di stabilimento (cioè con una sede stabile in Via Larga 13, 20122, Milano) e di libera prestazione di servizi (ossia

L’ IVASS ha pubblicato l’analisi semestrale sulle nuove tendenze nell’offerta dei prodotti assicurativi. A seguito dei cambiamenti socio-economici causati dall’emergenza sanitaria, le imprese assicurative più che sviluppare nuovi prodotti hanno ricercato soluzioni per soddisfare le esigenze di protezione della clientela e andare incontro a quelle di business continuity delle aziende. Il semestre è stato caratterizzato anche da un’accelerazione del processo di trasformazione digitale che ha prodotto nuove soluzioni tecnologiche e organizzative per tenere conto delle esigenze

IVASS segnala 3 siti irregolari e che le polizze ricevute dai clienti sono false e i relativi veicoli non sono assicurati. www.biomediaassicura.com www.global-service.site  www.rctemporanea.eu Fonte IVASS

IVASS ha pubblicato il Bollettino Statistico con i risultati statistici della raccolta premi relativa alle polizze di Resposnabilità Civile in ambito medico e sanitario. Secondo i dati raccolti nel 2019 la raccolta premi per i rischi da r.c. sanitaria ammonta a 579 milioni di euro, in flessione del 6,5% rispetto all’anno precedente a causa della diminuzione di polizze sottoscritte dalle strutture sanitarie pubbliche che ricorrono sempre più alla cosiddetta “autoritenzione del rischio” (consentita in alternativa o ad integrazione della protezione assicurativa tradizionale). Le

In un comunicato pubblicato da EIOPA, quest'ultima ricorda che il 31 dicembre 2020 terminerà il periodo di transizione del Regno Unito verso la Brexit e che dopo tale data il diritto primario e secondario dell’Unione in materia assicurativa non si applicherà più agli intermediari assicurativi domiciliati in Regno Unito, inclusa la direttiva prudenziale di Solvency II e quella sulla distribuzione assicurativa (IDD). EIOPA sottolinea che il settore assicurativo deve quindi essere preparato al fatto che le imprese di assicurazione del Regno Unito e di Gibilterra diventeranno imprese di

IVASS segnala che la distribuzione di polizze assicurative tramite i seguenti siti è irregolare e che le polizze ricevute dai clienti sono false e i relativi veicoli non sono assicurati. www.assicristallo.com www.assicuriamolla.com www.brokerabruzzese.com www.dimensionebroker.com  www.procentese-assicurazioni.it www.rcafacile.com Fonte IVASS

Continua l’impegno di IVASS per il risveglio delle polizze dormienti. Nella Lettera al Mercato del 13 ottobre, l’IVASS offre alle compagnie assicurative, anche per il 2020, il servizio di incrocio tra i codici fiscali degli assicurati italiani e i dati sui decessi disponibili presso l’Anagrafe Tributaria, in modo da agevolare la ricerca di polizze non riscosse. L’indagine svolta da IVASS in questi anni ha già portato al risveglio di 240 mila polizze vita per un controvalore di 4,4 miliardi; il nuovo incrocio interessa anche le polizze infortuni che assicurino un capitale in caso di

IVASS ha avviato un'indagine conoscitiva sulle iniziative intraprese dalle compagnie per rendere compartecipi gli assicurati dei risparmi conseguenti alla minore sinistrosità RCAuto determinata dal lockdown commesso al COVID 19. Durante il periodo di lockdown, gli assicurati hanno subito limitazioni nell’utilizzo dei propri veicoli a causa delle restrizioni agli spostamenti disposte dal DPCM dell’11 marzo 2020; ne è seguita una riduzione della circolazione che ha significativamente ridotto la frequenza dei sinistri stradali. Alcune compagnie di assicurazione hanno già assunto negli

IVASS ha pubblicato il Provvedimento n. 99 del 6 ottobre 2020, che consente ai destinatari delle contestazioni di esercitare i propri diritti di difesa e chiedere un' audizioni a distanza, tale possibilità è stata ammessa qualora non fosse possibile per il soggetto partecipare a tale audizione in sede, oppore troppo onerosa per la parte ovvero difficilmente  esperibile nei tempi ordinariamente previsti. Fonte IVASS

Il 28 e 29 settembre si è svolto un seminario dedicato all’approfondimento tecnico delle regole procedurali dell’Arbitro Bancario Finanziario, dell’Arbitro per le controversie finanziarie e del costituendo Arbitro per le controversie assicurative. L’iniziativa, rivolta agli addetti ai lavori delle tre Autorità, nasce dal Protocollo d’intesa Banca d’Italia – Consob dello scorso mese di marzo e rafforza la collaborazione in corso con l’IVASS in vista dell’avvio del sistema di risoluzione stragiudiziale delle controversie per la clientela assicurativa. Fonte IVASS

L' Autorità di vigilanza dell'Autorità Europea delle Assicurazioni e delle Pensioni Aziendali e Professionali (EIOPA) ha deciso di prorogare per altri cinque anni il mandato di Fausto Parente, attuale direttore esecutivo dell'EIOPA. La decisione si basa sulla valutazione del lavoro svolto durante il primo mandato e sulle aspettative per il prossimo mandato. Fausto Parente, direttore esecutivo dell'EIOPA, ha dichiarato: “Sono orgoglioso di continuare a servire i cittadini dell'UE come direttore esecutivo dell'EIOPA per i prossimi cinque anni. Durante questi tempi difficili, mi impegno a

Pubblicato da IVASS il Bollettino Statistico delle polizze vita con l'andamento nel periodo 2014-2019. Secondo i dati forniti da IVASS, a fine 2019 le polizze vita tradizionali (ramo I) e le polizze unit e index linked (ramo III) rappresentano il 95% del comparto vita, mentre è continuata la crescita delle polizze vita tradizionali la cui raccolta, a fine 2019, è stata di 72,6 miliardi di euro in aumento del +9,8% rispetto a fine 2018. Il dato degli ultimi due anni risulta quindi in controtendenza rispetto al periodo 2014-2017, in cui il ramo I aveva subito una flessione media annua

IVASS segnala 7 siti internet irregolari e che le polizze ricevute dai clienti sono false e i relativi veicoli non sono assicurati. www.albaassicurazioni.it www.assicurarcaonline.it www.assicurazionircaonline.com www.assicurazionivitale.com www.polizzareali.it www.sempliceassicurazione.it  www.vivaldibroker.com Fonte IVASS

La Commissione Europea ha pubblicato un nuovo ambizioso piano d'azione per rafforzare l'Unione dei mercati dei capitali dell'Unione europea nei prossimi anni. Oggi la principale priorità dell'UE è garantire la ripresa dell'Europa dalla crisi economica senza precedenti causata dal coronavirus. Essenziali a tale scopo sono lo sviluppo dei mercati dei capitali dell'UE e la garanzia dell'accesso ai finanziamenti sui mercati. Mercati dei capitali ampi e integrati faciliteranno la ripresa dell'UE, garantendo che le imprese, in particolare le piccole e medie imprese, abbiano accesso alle fonti

Le polizze vita “dormienti” sono polizze che, per vari motivi, non sono state pagate ai beneficiari e che giacciono presso le imprese di assicurazione. Può trattarsi di polizze per il caso di morte dell’assicurato, della cui esistenza i beneficiari non erano a conoscenza o di polizze c.d. “di risparmio” che, giunte alla scadenza, non sono state riscosse dagli interessati. L’IVASS è da tempo impegnato a “risvegliare” queste polizze, per far sì che le relative somme siano pagate ai legittimi beneficiari e non finiscano in prescrizione Dopo aver condotto tra il 2017 ed il

Nella riunione di politica monetaria del 10 settembre 2020 il Consiglio Direttivo della BCE ha deciso di mantenere invariato l'orientamento accomodante della politica monetaria. Le informazioni più recenti indicano un forte, anche se non completo, recupero dell'economia, sostanzialmente in linea con quanto ci si attendeva, benché il livello dell'attività rimanga ben al di sotto dei livelli antecedenti la pandemia di coronavirus (COVID-19). L'attività nel settore manifatturiero ha continuato a migliorare, ma di recente la dinamica nel comparto dei servizi ha registrato un certo

IVASS segnala 5 siti irregolari e che le polizze ricevute dai clienti tramite i suddetti siti sono false e i relativi veicoli non sono assicurati. www.a3capital-assicurazioni.com  www.abm-assicurazioni.com www.assione.org www.pegaso-assicurazioni.com www.rctemporanea.it Fonte Ivass

Pubblicato da IVASS il Bollettino Statistico IPER relativo al secondo trimestre del 2020. L’indagine ha rilevato una significativa variabilità della riduzione a livello mensile che probabilmente riflette le restrizioni alla circolazione disposte in conseguenza della pandemia. Nel mese di aprile il premio si è ridotto del 5,9 per cento mentre a maggio e giugno la riduzione è stata rispettivamente del 5,4 per cento e del 4,9 per cento. La diminuzione dei prezzi durante il trimestre riflette altresì una riduzione del 3,4 per cento del numero di contratti (nel solo mese di aprile le

L' impresa di assicurazione britannica LLOYD’S ha segnalato ad IVASS la commercializzazione in Italia di polizze fideiussorie contraffatte intestate a suo nome. Lloyd’s in particolare ha riferito che le polizze contraffatte riportano in calce come corrispondente “Lloyds Risk Assets Management” con sede a Londra in Kemp House 160 City Road, e la loro autenticità sarebbe stata confermata da tale “Christophe Spadout”. L’impresa ha dichiarato di non avere alcuna relazione commerciale né con “Lloyds Risk Assets Management” né con “Christophe Spadout” e per la verifica

L’ Autorità di Vigilanza Slovacca (Národná Banka Slovenska – NBS) ha sottoposto NOVIS INSURANCE COMPANY, NOVIS VERSICHERUNGSGESELLSCHAFT, NOVIS COMPAGNIA DI ASSICURAZIONI, NOVIS POIST'OVNA A.S. al divieto temporaneo di vendita di nuove polizze assicurative sulla vita fino a quando non rispetterà specifiche condizioni. NOVIS ha sede legale in Bratislava, è soggetta alla vigilanza della Autorità Slovacca ed era operativa in diversi Paesi dello Spazio Economico Europeo, inclusa l’Italia, dove vendeva in libera prestazione di servizi soprattutto polizze vita unit linked. Il divieto

Rischi pandemici e sostenibilità, sono questi i temi trattati nela Relazione Annuale 2019-2020 da Insurance Europe, la federazione europera degli assicuratori e risssicuratori. Tra i molteplici argomenti discussi particolare attenzione è stata posta sull'adattamento climatico, la finanza sostenibile, la Solvency II, la rendicontazione finanziaria, le pensioni, il regolamento PRIIP, la distribuzione, l' insurtech, i rischi informatici e le assicurazione auto. Fonte Insurance Europe  %MCEPASTEBIN%%MCEPASTEBIN%

IVASS segnala i seguenti siti irregolari e che le polizze ricevute dai clienti sono false e i relativi veicoli non sono assicurati. www.agv-brokers.com www.biomediaassicurazioni.com www.assione.net www.mansuttibroker.net www.assirubino.com  www.vivaldibrokers.com Fonte IVASS  

ENISA, l'Agenzia dell'UE per la sicurezza informatica, ha lanciato un'indagine pubblica per le piccole e medie imprese (PMI) dell'UE per condividere il loro feedback sul loro stato di sicurezza digitale e sulla loro preparazionoe alla crisi come COVID19. Il sondaggio chiede agli intervistati di identificare le loro principali sfide alla sicurezza informatica e il loro livello di preparazione per far fronte alle minacce più comuni. L'indagine è rivolta ai singoli proprietari e dipendenti di PMI dell'UE.Il sondaggio è aperto fino al 15 settembre 2020 alle 12:00 (partecia al sondaggio) I

Una ricerca condotta dal Centro Studi dell’Italian Insurtech Association (IIA) ha rilevato attività e opinioni di agenti e broker. I risultati completi saranno presentati il 17 settembre nel corso del primo Italian Insurtech Summit  La digitalizzazione del business procede ma non è ancora in fase avanzata per la maggior parte degli intermediari e le vendite on line restano molto limitate. L’automazione dei processi è ormai completa per incassi e pagamenti, ma è bassa per i sinistri e l’emissione dei contratti. La propensione verso la digitalizzazione, considerata decisiva per la

IVASS segnala 3 siti irregolari e che le polizze ricevute dai clienti sono false e i relativi veicoli non sono assicurati. www.assicurati-ora.it www.assitime.eu  www.gabellarca.com  Fonte IVASS

IVASS segnala che la distribuzione di polizze assicurative tramite i seguenti siti è irregolare e che le polizze ricevute dai clienti sono false e i relativi veicoli non sono assicurati. www.aronaassicurazioni.com www.brokerbressan.site www.cremoneseassicurazioni.com www.polizzarc.com  www.sheltiaassicura.com  www.sicurezzabrokere.com  www.subitoassicurarca.com Fonte IVASS

E' pubblicato sul sito di IVASS il Bollettino Statistico che analizza l’andamento delle Gestioni Separate (polizze vita rivalutabili di ramo I e V) per il periodo 2015-2019; di seguito i principali risultati nel quadriennio: il numero di Gestioni separate in euro e in valuta si è ridotto rispettivamente da 319 a 273 e da 25 a 14, anche per effetto della concentrazione delle imprese. Le Gestioni con Fondo utili, istituite dal Provvedimento IVASS n. 68/2018, a fine 2019 sono 6; gli attivi sono cresciuti del +20,6%; a fine 2019 risultano pari a 552,6 miliardi di euro, a fronte di riserve

Informiamo che è stato pubblicato sul sito dell’IVASS l’Avviso relativo alla convocazione alla Prova di idoneità per l'iscrizione nel Registro degli Intermediari assicurativi e riassicurativi - sessione 2019. Per maggiori informazioni è possibile consultare la pagina dedicata alla prova: https://www.ivass.it/operatori/intermediari/prova-idoneita/prova-idoneita-in-corso/index.html Fonte IVASS

IVASS segnala 3 siti internet irregolari e che le polizze ricevute dai clienti sono false e i relativi veicoli non sono assicurati. www.albertiniassicurazioni.com www.greenassicurazioni.it www.sicurezza-broker.com Fonte IVASS

E' stato pubblicato da IVASS il Regolamento n. 45 del 4 Agosto 2020, recante disposizioni in materia di requisiti di governo e controllo dei prodotti assicurativi (in vigore a partire dal 31.03.2021). Fonte IVASS

E' stato pubblicato da IVASS il Provvedimento n. 97 del 4 agosto 2020 contenente le modifiche e le integrazioni ai Regolamenti ISVAP N.23/2008, N.24/2008 e ai Regolamenti IVASS N.38/2018, N.40/2018 e n.41/2018 (in vigore a partire dal 31.03.2021). Fonte IVASS

IVASS segnala i seguenti siti come irregolari e che le polizze ricevute dai clienti sono false e i relativi veicoli non sono assicurati. www.alibroker.net www.assicuratiora.it www.mansutti-broker.com www.rca-polizza.com www.sheltiaassicura.site Fonte IVASS  

Presentata l’edizione 2020 dell’Outlook ABI-Cerved sui crediti deteriorati delle imprese italiane che elabora stime e previsioni dei tassi di deterioramento del credito erogato alle società non finanziarie per classe dimensionale, considerando il numero delle posizioni creditizie che nel corso dell’anno vengono classificate come crediti deteriorati in percentuale dello stock di posizioni non deteriorate all’inizio dello stesso anno. Secondo il rapporto, i tassi di deterioramento, dei prestiti concessi alle imprese italiane, tenderanno a crescere nel 2021, causa Covid, e

EIPOPA, l’autorità europea che raccoglie le Ivass nazionali, nei giorni scorsi ha posto in pubblica consultazione un documento che punta a individuare i possibili soluzioni di sistema per affrontare nuovi fenomeni globali, coinvolgendo assicuratori e riassicuratori oltre che i singoli Stati e la Commissione Europea. La prima considerazione contenuta nel documento è che le società di assicurazioni non hanno da sole la forza sufficiente per affrontare nuove eventuali pandemie e che l’unica soluzione possibile può quindi arrivare dal coinvolgimento congiunto del settore privato e di

Con un comunicato sul sito istituzionale l' IVASS - richiamando le incertezze sull’evoluzione della situazione di emergenza e tenuto conto della raccomandazione dell’European Systemic Risk Board (ESRB) del 27 maggio scorso - ha chiesto alle imprese, almeno fino al 1° gennaio 2021, di: non distribuire dividendi né impegnarsi irrevocabilmente ad effettuare una distribuzione di dividendi; non procedere al riacquisto di azioni ordinarie; non obbligarsi a corrispondere la componente variabile della remunerazione agli esponenti aziendali.  Il rispetto di queste raccomandazioni

Si parte dalle unit linked, con il nuovo assetto che dovrà essere definito entro l’anno, e si prosegue con il cantiere delle gestioni separate, che sarà aperto subito dopo. La maxi riforma delle polizze vita italiane è pronta al decollo e in ballo c’è un volume di risparmio che supera i 100 miliardi di euro. Del resto se l’Italia è notoriamente dietro altri Paesi europei per quanto riguarda i volumi del ramo danni, con una storica sotto assicurazione, nel comparto vita le cifre sono da record, e tra tassi d’interesse rasoterra e nuovi investimenti, è arrivato il momento di

IVASS segnala che la distribuzione delle polizze assicurative tramite i seguenti siti è irregolare e che le polizze ricevute dai clienti sono false e i relativi veicoli non sono assicurati. www.agenziaferraris.com  www.biomediaassicurazione.site www. assicuraaurora.com  www.generaliassicura.com www.assicuratriceaurora.com  www.motorvillageassicurazioni.com www.assicurazioni-berardino.site www.rctemporanea.com   www.assisimply.com Fonte IVASS

E' pubblicato sul sito istituzionale di IVASS il Bollettino Statistico IPER con l'andamento dei prezzi effettivi per la garanzia r.c.auto nel primo trimestre 2020. Il prezzo effettivo medio della garanzia r.c. auto per il primo trimestre del 2020 è di 392 euro, in diminuzione del 3,4% su base annua (circa 14 euro). La riduzione si riscontra in corrispondenza del crollo delle nuove immatricolazioni (-85%) e dei passaggi di proprietà (-62%) conseguenti all’emergenza sanitaria. L’analisi mensile evidenzia infatti che il prezzo effettivo per l’r.c. auto si è contratto a marzo del

L’ Autorità di vigilanza danese - Finanstilsynet comunica che è entrata in liquidazione dal 13 luglio 2020 GEFION INSURANCE A/S.L ’Assemblea Generale della società ha nominato liquidatori gli avvocati Troels Askerud e Søren Aamann Jensen. Si ricorda che alla GEFION INSURANCE A/S, già abilitata ad operare in Italia in regime di libera prestazione di servizi, era stata revocata lo scorso 24 giugno l’autorizzazione all’esercizio dell’attività assicurativa (vedi Comunicato stampa IVASS del 30 giugno 2020). L’ Autorità di Vigilanza danese ha precisato che i contratti sono

La Commissione europea ha accolto con favore l'elenco di "migliori pratiche" concordato dal settore finanziario e dalle organizzazioni dei consumatori e delle imprese per contribuire ad attenuare ulteriormente l'impatto della pandemia di coronavirus. Tale elenco definisce concretamente il modo in cui i diversi partecipanti al mercato possono sostenere i cittadini e le imprese durante la crisi. Le odierne "migliori pratiche" coprono varie questioni, tra cui: moratorie sui pagamenti per i prestiti ai consumatori e alle imprese e per i contributi assicurativi; tali misure possono aiutare

Potrebbero essere 30mila le vittime in tutta Italia delle truffe alle assicurazioni realizzate da una banda, con base a Villa Literno (Caserta). Arrestate dieci persone. Il sistema, che andava avanti dal 2012, avrebbe permesso al gruppo di guadagnare anche 15mila euro al giorno. Le polizze, attraverso siti web di finti intermediari assicurativi, erano scontate del 10%. L’indagine è partita da Milano, dove hanno sede legale molte delle compagnie assicurative truffate, e trasferita a Santa Maria Capua Vetere. Tramite portali realizzati apposta da un webmaster, venivano offerte a cittadini e

IVASS segnala che la distribuzione di polizze assicurative tramite i seguenti siti è irregolare e che le polizze ricevute dai clienti sono false e i relativi veicoli non sono assicurati. www.assicurazioni-beccucci.it www.manziassicurazioni.it www.cafassirca.it www.segugioassicura.com  www.cercalassicurazione.it www.sicurezzaassicurazioni.com www.mansuttibrokers.com Fonte IVASS  

Con il Provvedimento IVASS n. 96 del 7 luglio 2020 è stata nominata la Commissione d'Esame per la prova di idoneità per l’iscrizione nel Registro degli Intermediari Assicurativi. Si ricorda che a causa della emergenza sanitaria la prova non si svolgerà a luglio, ma che seguiranno aggiornamenti su date e modalità di svolgimento. Fonte IVASS

Dopo l’emergenza COVID-19 quasi il 60% delle famiglie italiane dichiara di arrivare con difficoltà alla fine del mese. Hanno difficoltà soprattutto gli italiani residenti al Sud e con basso livello di istruzione. Ma sono più resilienti le famiglie con elevata alfabetizzazione finanziaria. Questi i principali dati emersi dall’indagine “Emergenza COVID-19: gli italiani tra fragilità e resilienza finanziaria”, commissionata dal Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria (Comitato Edufin) alla società di ricerche e analisi di mercato

Nell’istantanea scattata dal mensile curato dalla Consulenza statistico attuariale dell’Istituto, il punto della situazione sull’emergenza da nuovo Coronavirus e sulle sue ripercussioni senza precedenti a livello economico e sanitario Da quanto emerso nella relazione il totale degli infortuni sul lavoro denunciati all’Inail tra l’inizio dell’anno e il 15 giugno, data dell’ultima rilevazione sui contagi da nuovo Coronavirus di origine professionale, ha presentato, rispetto allo stesso periodo del 2019, una flessione pari a circa il 25%. L’effetto lockdown sulla riduzione

A seguito della dichiarazione rilasciata il 1 ° aprile 2020 sulla mitigazione dell'impatto della situazione COVID-19, EIOPA ha pubblicato sul proprio sito istituzionale un documento con una serie di chiarimenti circa le sue aspettative  in merito all' applicazione del POG. EIOPA si aspetta che i produttori assicurativi identifichino sistematicamente i prodotti le cui caratteristiche principali, la copertura del rischio o le garanzie siano state materialmente influenzate dalla situazione COVID-19; in tale valutazione  viene chiarito che occorrerà tenere conto dell'entità dei blocchi e

Il 9,7% dei conducenti britannici nel 2019 hanno utilizzato una polizza pay per use (a consumo) per assicurare la propria autovettura ed è previsto che la quota crescerà ancora per effetto di covid-19. La previsione è di GlobalData che ha svolto recentemente un sondaggio tra gli automobilisti. Le polizze a consumo sono più popolari tra i conducenti più giovani, mentre la loro popolarità scende al 2% per gli assicurati di età compresa tra 50 e 54 anni. L’assicuratore britannico UBI By Miles, specializzato nelle polizze pay per use, ha recentemente raccolto £ 15 milioni ($ 27,06

Prende il via oggi la prima indagine nazionale condotta da IVASS per misurare il livello di conoscenza assicurativa degli italiani. I cittadini sono consapevoli dei rischi a cui sono esposti e conoscono i loro bisogni di copertura? Qual è il grado di comprensione delle polizze offerte dal mercato? La ricerca è stata commissionata dall’IVASS e sarà condotta in collaborazione con l’Università di Milano-Bicocca e gli Istituti di ricerca BVA e DOXA. Professionisti della BVA-DOXA intervisteranno un campione di cittadini, selezionato in modo casuale dalle liste elettorali. Le

Le compagnie del gruppo Zurich segnalano l’utilizzo indebito del logo “Zurich Insurance” su false polizze cauzioni per l’erogazione di prestiti, in abbinamento a piani di finanziamento di gruppi bancari, emesse da Eurofinservices Italia, con sede a Mondragone (CE), ed Italprestiti, con sede in Minturno, società non autorizzate all’esercizio dell’attività assicurativa e di intermediazione assicurativa in Italia. Fonte IVASS

Anche quest’anno il Kantar Group (ex Kantar Millward Brown), il braccio di ricerca di mercato di WPP plc, ha stilato una classifica dei marchi di maggior valore. La classifica è calcolata sulla base dei dati finanziari chiave e dei dati delle ricerche di mercato e dei consumatori. “Un criterio chiave per determinare il valore di mercato di un marchio è la valutazione del marchio da parte del consumatore, in quanto il valore del marchio (in dollari USA) è determinato in particolare dai seguenti fattori: risultati di business, design del prodotto, posizionamento chiaro e leadership di

La Commissione Europea ha avviato una procedura di infrazione contro Italia e Grecia per quello che ritiene il mancato rispetto delle norme dell’UE a tutela dei diritti dei passeggeri. Secondo Bruxelles Italia e Grecia hanno adottato una legislazione che permette alle compagnie aeree (e non solo) di offrire i buoni come unica forma di rimborso mentre ai sensi dei regolamenti sui diritti dei passeggeri dell’Unione europea i passeggeri hanno il diritto di scegliere tra il rimborso in denaro e altre forme di rimborso, come un voucher. L’indagine, però, presto potrebbe allargarsi anche

IVASS segnala 5 siti internet irregolari e che le polizze ricevute dai clienti sono false e i relativi veicoli non sono assicurati. www.abbiatirca.com www.assitime.org www.facileassicurazione.info www.soroassicurazioni.online www.unicapoint.com Fonte IVASS

L' Autorità di Vigilanza Danese Danish Financial Services Authority (DFSA) ha comunicato di aver revocato l’autorizzazione all’esercizio dell’attività assicurativa all’impresa danese GEFION INSURANCE A/S in quanto la società non ha ricostituito, nel termine previsto, il requisito di solvibilità (SCR) richiesto dalle direttive comunitarie. L' Autorità di Vigilanza Danese non ha concesso i 3 ulteriori mesi di proroga richiesti dalla GEFION INSURANCE A/S ritenendo che quest’ultima non riuscirebbe a ripristinare l’SCR entro il termine. DFSA ha pubblicato sul proprio sito anche

Il comparto assicurativo del Lussemburgo si è grandemente avvantaggiato per la riallocazione all’interno dell’Unione europea di compagnie inglesi, indotta dalla Brexit. Nel 2019 la raccolta dei premi ha registrato un’impennata del 45 per cento. Lo sottolinea un report di Fitch dedicato all’industria delle polizze nel granducato. Più in dettaglio la crescita del “fatturato” assicurativo si è concentrata soprattutto nel ramo danni dove i premi sono più che triplicati passando dai €4,22 miliardi del 2018 ai € 12,42 miliardi dello scorso esercizio. Nel vita l’effetto

IVASS segnala i seguenti siti internet irregolari e che le polizze ricevute dai clienti sono false e i relativi veicoli non sono assicurati. www.acam-broker.com www.assicuraconnoi.com  www.assicurarca.com www.assiparma.com www.facileassicura.oneminutesite.it www.manzoni-assicurazioni.com  www.valentiniassicura.com Fonte IVASS

IVASS segnala che la distribuzione di polizze assicurative tramite i seguenti siti è irregolare e che le polizze ricevute dai clienti sono false e i relativi veicoli non sono assicurati. www.assicuraora.net www.assicuriamola.com www.facilerca.com www.rokkoassicura.com www.turininsurance.it Fonte IVASS

Nella Relazione Annuale dell'IVASS è stata illustrata la figura dell'Arbitro Assicurativo, un sistema di risoluzione stragiudiziale delle controversie nel settore assicurativo, in analogia a quanto già realizzato per il settore bancario (ABF) e finanziario (ACF). Un decreto del MISE, di concerto con il Ministro della Giustizia e su proposta dell’IVASS, determinerà i criteri di composizione dell’organo decidente e le procedure di risoluzione dellecontroversie. Come si legge nella Relazione di IVASS, l’avvio dell’Arbitro Assicurativo sta impegnando l’Istituto in un’articolata

E' stata pubblicata sul sito istituzionale di IVASS la Relazione Annuale sull'attività svolta nel 2019. Quest’anno a causa della pandemia COVID19 non è stato organizzato il consueto incontro annuale - presso IVASS - per la lettura della Relazione Annuale, che è stata presentata con video-messaggio dal Presidente Daniele Franco il 18 giugno 2020. Fonte IVASS 

E' pubblicata sul sito istituzionale della CONSOB la Relazione Annuale relativa all'attività svolta nel corso del 2019. Un passaggio importante della Relazione riguarda la riflessione del Presidente dell'Istituto di Vigilanza Paolo Savona circa la necessità di realizzare un Testo Unico che integri la disciplina in materia bancaria, finanziaria e assicurativa. La riflessione - come spiega il Presidente di CONSOB - deriva dalla difficoltà sperimentata in questi anni di coordinare con diversi testi normativi (il testo unico della finanza e quello delle assicurazioni) problematiche contigue

IVASS segnala che i seguenti sono irregolari e che le polizze ricevute dai clienti sono false e i relativi veicoli non sono assicurati. www.assicuratiora.site www.direct-attiva.site www.genesibroker.it www.giara-assicurazioni.com www.morroneassicura Fonte IVASS

L’ Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha avviato quattro istruttorie nei confronti di primarie banche e società finanziarie (Unicredit, IntesaSanPaolo, Banca Sella e Findomestic) per problematiche emerse sia sull’assenza di informazioni sulla tempistica per avere accesso alle varie misure di sostegno dettate in favore di microimprese e consumatori, che di chiare indicazioni sugli oneri derivanti dalla sospensione del rimborso dei finanziamenti concessi alle imprese, in termini di aumento degli interessi complessivi rispetto al totale originariamente dovuto quale effetto

EIOPA fa sapere - con un proprio Comunicato - di sostenere le opinioni espresse dal Comitato Europeo per il Rischio Sistemico (European Systemic Risk Board ESRB) in merito all'importanza di migliorare il monitoraggio dei rischi di liquidità nel settore assicurativo e preparare l'Europa a potenziali shock futuri conseguenti a COVID19. EIOPA fa sapere che se fino ad ora non vi sono elementi circa rischi di liquidità del settore assicurativo, tuttavia ha già elaborato e messo in atto delle strategie per migliorare la natura e la coerenza delle informazioni raccolte sui rischi di

IVASS ha pubblicato i dati relativi ai reclami presentati alle compagnie corso del 2019. Come si legge nel Comunicato Stampa dell'Autorità nel 2019 le imprese di assicurazione italiane ed estere che operano in Italia hanno ricevuto 91.631 reclami, in diminuzione del 5,8% rispetto all’anno precedente. In particolare, le imprese italiane hanno ricevuto 80.822 reclami, mentre quelle UE ne hanno ricevuti 10.809. La r.c. auto si conferma il comparto con il maggior numero (45.5% del totale) di esposti, soprattutto per le compagnie italiane (48% rispetto al 26,6% del totale reclami ricevuti

Con comunicazione congiunta Banca d’Italia - IVASS del 17 marzo 2020, gli intermediari bancari, finanziari e assicurativi erano stati richiamati a prestare particolare cautele nell’offerta di prodotti non finanziari in abbinamento a un finanziamento. A tale fine, gli intermediari erano stati invitati a svolgere, mediante le funzioni di Compliance e di Internal audit, specifiche verifiche sulle politiche di offerta e sulle modalità di collocamento di prodotti abbinati, finalizzate ad accertare il livello di conformità delle condotte tenute alle disposizioni applicabili, l’idoneità

IVASS segnala che la distribuzione di polizze assicurative tramite i seguenti siti è irregolare e che le polizze ricevute dai clienti sono false e i relativi veicoli non sono assicurati. www.assicuriamolaora.com www.elma-srl.it www.lassi-curatore.com www.vastiassicurazioni.it Fonte IVASS

Dal 15 giugno al 15 settembre sarà possibile fare domanda alla Consap per ottenere il rimborso parziale delle polizze assicurative vita prescritte, cosiddette dormienti, a condizione che siano rispettate determinate condizioni. Il Ministero dello Sviluppo Economico, in continuità rispetto alle precedenti analoghe iniziative di rimborso, ha affidato a Consap la gestione delle domande di rimborso delle somme relative alle c.d. “Polizze Dormienti” affluite al Fondo di cui all’art. 1, comma 343, della legge n. 266/2005. Si tratta di una ulteriore finestra (in passato ne sono state

L'Autorità di Vigilanza segnala che la distribuzione di polizze assicurative tramite i seguenti siti è irregolare e che le polizze ricevute dai clienti sono false e i relativi veicoli non sono assicurati. www.assicuratifacile.com www.mansuttibroker.com www.oracoloassicurazioni.it Fonte IVASS

E' pubblicato sul sito di IVASS l'avviso del procedimento per la cancellazione dal Registro Unico degli Intermediari Assicurativi per mancato esercizio dell’attività senza giustificato motivo per oltre tre anni. Si fa presente che qualora taluno dei destinatari del procedimento di cancellazione ritenga sussistente un giustificato motivo che ha determinato il protrarsi dell’inattività per oltre tre anni, potrà sottoporre alla valutazione dell’Istituto una dichiarazione sostitutiva, resa ai sensi del D.p.r. n. 445/2000, corredata di fotocopia di un valido documento di identità. La

IVASS, Banca d'Italia, ANAC e Agcm hanno pubblicato un insieme di suggerimenti che le amministrazioni pubbliche possono seguire per ridurre il rischio di accettare garanzie finanziarie non valide. Nel mercato italiano di queste garanzie, infatti, sono state riscontrate varie criticità: in alcuni casi, fideiussioni e polizze assicurative fideiussorie sono state emesse da soggetti non legittimati a farlo o si sono successivamente rivelate false; in altri, sono state emesse da soggetti formalmente legittimati ma che, al momento dell’escussione, si sono rivelati insolventi; in altri ancora,

La pandemia ha ridotto l’indice medio di solvibilità delle compagnie italiane, che comunque a marzo 2020 è superiore al 200%. Se ne parla nel Rapporto sulla Stabilità Finanziaria di Bankitalia.

IVASS segnala che la distribuzione di polizze assicurative tramite i seguenti siti è irregolare e che le polizze ricevute dai clienti sono false e i relativi veicoli non sono assicurati. www.assicurazioni.altervista.org www.assicurazionivittoria.com www.di-marte-assicurazioni.info  www.rcaforyou.it  www.torinoinsurance.it Fonte IVASS

IVASS informa che l’ Autorità di Vigilanza Rumena Autoritatea de Supraveghere Financiară (ASF) ha pubblicato sul proprio sito (https://asfromania.ro) i risultati del controllo svolto sulla SOCIETATEA DE ASIGURARE REASIGURARE CITY INSURANCE S.A. , impresa di assicurazione abilitata ad esercitare in Italia, senza una sede stabile, in diversi rami danni, tra cui il ramo 15 – Cauzione. L’ASF informa di aver riscontrato violazioni alle norme sulla metodologia di calcolo delle riserve tecniche e di aver imposto alla suddetta compagnia una sanzione di 100.000 RON (corrispondente a circa

IVASS segnala che la distribuzione di polizze assicurative tramite i seguenti siti è irregolare e che le polizze ricevute dai clienti sono false e i relativi veicoli non sono assicurati. www.2m-assicurazioni.com  www.polatoassicurazione.com www.bergnassicura.com www.polizzerca.net  www.economyassicura.com www.veraassicurazione.com Fonte IVASS  

EIOPA l'Autorità Europea delle Assicurazioni e delle Pensioni Aziendali e Professionali ha pubblicato il suo Risk Dashboard aggiornato basato sui dati Solvency II del quarto trimestre 2019. L' Autorità precisa che nonostante alcuni indicatori di rischio utilizzati non catturino l'ultimo sviluppo del mercato nel contesto dell'epidemia di Covid-19, tale rischio è stato preso in considerazione nella previsione di deterioramento degli indicatori pertinenti. I risultati dell' indagine mostrano che le esposizioni al rischio del settore assicurativo dell' Unione Europea sono aumentate con lo

IVASS segnala la irregolare distribuzione di polizze assicurative tramite i seguenti siti e che le polizze ricevute dai clienti sono false e i relativi veicoli non sono assicurati. www.aebbrokers.com www.assicurazioneonline.simply.site www.automotoassicura.altervista.org www.facilebroker.com www.riassicurati.it   Fonte IVASS

La Commissione Europea ha presentato un piano d'azione per rafforzare ulteriormente la lotta dell'UE contro il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo. Il piano d'azione prevede misure concrete che la Commissione prenderà nei prossimi 12 mesi per applicare, sorvegliare e coordinare meglio le norme dell'UE in materia di riciclaggio, l'obiettivo è quello di eliminare eventuali anelli deboli nelle norme dell'UE. La Commissione ha inoltre pubblicato una metodologia più trasparente per identificare i Paesi Terzi ad alto rischio, che presentano carenze strategiche nella lotta

IVASS segnala che il sito www.latuapoliza.net offre irregolarmente in Italia polizze r.c. auto dell’impresa assicurativa bulgara Dallbogg Insurance. La Dallbog Insurance ha infatti comunicato che: - non utilizza il sito www.latuapoliza.net per la vendita delle proprie polizze r.c. auto in Italia; - non ha una pagina Facebook; - non ha alcuna relazione, né direttamente né tramite la rete di vendita di cui si avvale in Italia, con le persone e/o l’organizzazione a cui fa capo il sito in questione. La Dallbog Insurance è una impresa assicurativa bulgara, abilitata ad operare in

Pubblicato il Rapporto sulla Stabilità Finanziaria di Banca d'Italia n. 1/2020, che include l'andamento del settore assicurativo. L'incremento della volatilità e la marcata riduzione dei prezzi delle attività finanziarie innescati dalla pandemia di COVID-19 incidono sulla posizione di solvibilità delle società di assicurazione, che rimane comunque ben al di sopra del minimo regolamentare. La pandemia potrebbe avere effetti significativi anche sulla liquidità e sulla redditività delle compagnie. Fonte IVASS

L’IVASS informa che MALVEX CO SRLS - società non autorizzata in Italia all’esercizio dell’attività assicurativa né abilitata all’esercizio dell’attività assicurativa in regime di libertà di stabilimento o di prestazione di servizi - ha tentato di vendere in Italia polizze fideiussorie contraffatte tramite il sito internet https://www.malvexcosrls.com. In alcune sezioni del sito suddetto viene fatto riferimento a ASSICURAZIONI GENERALI S.p.A. e al gruppo GENERALI, ma entrambi hanno dichiarato di essere totalmente estranei a questi fatti e di non avere alcuna relazione

"Quello che Conta" il portale dell'educazione finanziaria ha pubblicato un decalogo con i consigli da seguire, le informazioni e le azioni utili a ciascuno per orientarsi nella gestione delle finanze personali nella attuale crisi sanitaria globale legata alla diffusione del virus COVID-19. "Quello che conta sapere"

Eiopa, nell’ambito di un documento alle autorità di vigilanza nazionali, fornisce le linee guida da seguire per controllare le forme pensionistiche di tipo occupazionale (fondi pensione negoziali, fondi pensione preesistenti, fondi pensione aperti ad adesione collettiva) in questo difficile momento indotto dall’emergenza coronavirus. Si vuole così mitigarne l’impatto su fondi pensione ed aderenti, nonché attenuarne gli effetti pro ciclici su economia reale e sul sistema finanziario.  Inoltre Eiopa sottolinea che gli investitori previdenziali hanno un orizzonte temporale di

IVASS segnala 17 siti irregolari per la distribuzione di polizze assicurative e che tali polizze ricevute dai clienti sono false e i relativi veicoli non assicurati. Consulta l'elenco. Fonte IVASS

ll “Tavolo di Coordinamento fra Banca d’Italia, CONSOB ed IVASS in materia di applicazione degli IAS/IFRS” ha predisposto un documento, indirizzato ai soggetti vigilati dalle Autorità, avente ad oggetto il trattamento in bilancio delle operazioni di cessione di tipo multioriginator di portafogli creditizi deteriorati diversi dalle sofferenze (c.d. “unlikely to pay” - UTP), che prevedono che gli UTP siano ceduti a fondi comuni di investimento in cambio di quote emesse dagli stessi fondi. Il documento è stato realizzato nell’ambito dell’accordo in materia contabile fra Banca

Il 24 marzo scorso, l’Autorità di Vigilanza Danese (DFSA) ha disposto nei confronti dell’impresa GEFION INSURANCE A/S il divieto di sottoscrivere nuovi contratti.Le polizze già emesse dalla GEFION INSURANCE A/S restano in vigore, ma non sono consentiti i rinnovi.La GEFION INSURANCE A/S è abilitata ad operare in Italia in libera prestazione di servizi nei rami assistenza e r.c. generale negli ambiti sportivo e veterinario (pet insurance).Il provvedimento del 24 marzo segue altre misure già adottate dall’Autorità Danese nei confronti dell’impresa per far fronte a gravi problemi

La diffusione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 sta comportando una elevata volatilità dei mercati finanziari internazionali ed europei. A livello nazionale, la diffusione della pandemia e i correlati effetti sull’economia italiana rendono prospetticamente incerta l’evoluzione futura dei fattori di rischio cui sono esposte le imprese del settore assicurativo. L’IVASS, in considerazione di questo mutato quadro economico e finanziario, ha inviato una lettera alle imprese di assicurazione e riassicurazione aventi sede in Italia chiedendo di adottare, a livello individuale e di

La IAIS (International Association of Insurance Supervisors) ha adottato delle misure per affrontare le conseguenze dell’emergenza da COVID-19 sul settore assicurativo globale e sulle attività condotte dall’Associazione. Gli interventi riguardano, in particolare, l’adeguamento delle tempistiche del programma di lavoro al fine di fornire assistenza operativa ai Supervisori, alle imprese di assicurazione e alle altre parti interessate. L’ Associazione continua a monitorare l’evolversi della situazione di emergenza e l’impatto delle misure volte a limitare il contagio

L’ Autorità di Vigilanza Irlandese, Central Bank of Ireland (CBI), ha comunicato che CBL INSURANCE EUROPE DAC (CBLIE) impresa con sede in Irlanda, che operava in Italia in regime di stabilimento principalmente nel settore cauzioni, è stata posta in liquidazione con ordinanza della High Court of Ireland del 12 marzo 2020. L’ Alta Corte ha nominato liquidatori Mr. Kieran Wallace e Mr. Cormac O’Connor di KPMG, confermando altresì la revoca dell’autorizzazione all’esercizio dell’attività assicurativa, di cui l’IVASS aveva già dato notizia con comunicati stampa del 22 febbraio

IVASS ha pubblicato il 1° Bollettino Statistico dedicato esclusivamente all’attività assicurativa nel comparto “property”, costituito dai rami Incendio-Elementi naturali e Altri danni, e nel ramo Responsabilità Civile Generale. Come precisa IVASS la pubblicazione prende in esame gli anni dal 2013 al 2018 e in futuro avrà cadenza annuale. Secondo i dati riportati nel Bollettino a fine 2018, la raccolta premi nel comparto property è di circa 5,4 miliardi di euro, in aumento del 9,3% rispetto al 2013, e rappresenta poco più del 16% di quella totale del ramo danni. La raccolta nel

L' IVASS ha segnalo 26 siti internet irregolari, precisando che le polizze ricevute dai clienti tramite tali siti sono false e i relativi veicoli non sono assicurati. Per consultare l'elenco dei siti segnalti da IVASS vai al Comunicato Stampa. Fonte_IVASS

L’ IVASS informa che segue con attenzione l’evolvere dei casi di contagio da COVID-19 (c.d. nuovo Coronavirus) e, in linea con i provvedimenti e le raccomandazioni del Governo e delle altre Autorità, ha messo in atto le misure necessarie a conciliare la tutela della salute dei propri dipendenti con la continuità dell’attività lavorativa. Sono state fornite al personale indicazioni di carattere generale per l’adozione di cautele e misure di contenimento del rischio di contagio; sono stati sospesi tutti gli eventi aperti al pubblico ed è stato deciso di ricorrere in misura

L’ Autorità di Vigilanza del Liechtenstein (FMA) ha informato l’IVASS di aver disposto, con effetto dal 24 febbraio 2020, il trasferimento del portafoglio assicurativo e la contestuale revoca dell’autorizzazione nei confronti della: SIKURA LEBEN AG impresa assicurativa con sede legale in Liechtenstein, sottoposta alla vigilanza della stessa FMA) e per la quale in data 4 dicembre 2019 era stato nominato un Amministratore straordinario (Ernst & Young AG, Zurich). FMA, nel comunicato stampa pubblicato sul proprio sito, ha precisato che il trasferimento si è reso necessario in quanto

Acquisti in forma anonima per monitorare le modalità di vendita dei prodotti assicurativi e individuare eventuali comportamenti scorretti e non trasparenti. È il progetto Mystery Shopping a cui sta lavorando l’IVASS e che intende avviare il prima possibile. Il Mystery Shopping è una tecnica di monitoraggio utilizzata da anni da società commerciali per valutare la qualità dei propri beni e servizi, fingendosi finti clienti. Applicata al settore assicurativo, consentirebbe di intercettare, in modo preventivo, eventuali comportamenti scorretti e non trasparenti posti in essere

Il Gruppo Metlife ha segnalato ad IVASS l’offerta di polizze fideiussorie contraffatte intestate a METLIFE EUROPE DESIGNATED ACTIVITY COMPANY e METLIFE EUROPE INSURANCE DESIGNATED ACTIVITY COMPANY società del gruppo con sede legale in Irlanda e abilitate ad operare in Italia in regime di stabilimento in alcuni rami vita e danni, ma non autorizzate all’attività di rilascio di polizze fideiussorie, di cui al ramo 15 – Cauzione. METLIFE riferisce che le polizze contraffatte sono state offerte tramite Facebook come condizione per l’erogazione di prestiti da Eurofinservice, società con

Dal 17 febbraio 2020 l’IVASS dismette il ricevimento pubblico per gli intermediari perchè ha verificato che è una modalità di contatto scarsamente utilizzata. Per ricevere assistenza e informazioni, gli intermediari non dovranno più recarsi in IVASS presso la sede di Roma, Via del Quirinale 21, ma potranno contattare l’Istituto più celermente attraverso il Contact Center dedicato, una modalità più snella ed efficace. Il Contact Center opera dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 14.30, al numero 06 404 14 680. Fonte_IVASS

L' IVASS segnala 6 siti irregolari e che le polizze ricevute dai clienti sono false e i relativi veicoli non sono assicurati. A seguire l' elenco dei siti segnalati WWW.ASSIASSICOVER.IT WWW.GOLDASSICURA.COM WWW.ASSICURAQUI.IT WWW.LATEMPORANEA.NET WWW.DIRECTASSICURAZIONE.COM WWW.QUIXABROKERASSICURA.COM Fonte_IVASS  

IVASS ha pubblicato il Provvedimento n. 94 del 31 dicembre 2019, che ha recepito il D.L. n. 123 del 24 ottobre 2019 recante “Disposizioni urgenti per l’accelerazione e il completamento delle ricostruzioni in corso nei territori colpiti da eventi sismici” . Il nuovo Provvedimento ha previsto un ulteriore differimento del periodo di sospensione temporanea del pagamento dei premi assicurativi a favore dei titolari delle utenze relative a immobili inagibili per gli eventi sismici del 2016-2017. Il nuovo termine previsto differisce ulteriormente al 31 dicembre 2020 il termine fino a cui è

L’ IVASS informa che l’11 dicembre 2019 l’Autorità di Vigilanza Danese, Danish Financial Services Authority (DFSA), ha reso noto, nell’ambito della Piattaforma di Collaborazione tra le Autorità di Vigilanza Europee, di aver adottato nei confronti dell’impresa danese GEFION INSURANCE A/S un provvedimento col quale ha imposto all’impresa di dotarsi di attivi liquidi di almeno 5 milioni di euro entro il 31 dicembre 2019. DFSA ha sottolineato che GEFION INSURANCE A/S ha attualmente gravi problemi di liquidità e che gli interessi di assicurati e di beneficiari delle polizze

IVASS ha pubblicato il Bollettino Statistico da cui è emerso che nel 2018 la raccolta assicurativa vita e danni è concentrata per oltre l’80% nel Centro-Nord dell’Italia; per il 60,6% nel solo Nord. In particolare:  la raccolta del settore vita, 102 miliardi di euro, è aumentata del 3,5% rispetto al 2017. La crescita è interamente riconducibile al Centro e al Nord dell’Italia. Nel Sud e nelle Isole invece sono stati raccolti meno premi (- 5,4% al Sud e -1,3% nelle Isole) rispetto all’anno precedente. La variabilità della spesa assicurativa pro capite tra le province tende a

L’ IVASS segnala che l’Autorità di Vigilanza del Liechtenstein (FMA) ha nominato, in data 4 dicembre 2019, un Amministratore straordinario (Ernst & Young AG, Zurich) per: SIKURA LEBEN AG impresa assicurativa con sede legale in Liechtenstein, sottoposta alla vigilanza dell’Autorità del Paese di origine (FMA - Financial Market Authority), abilitata ad operare in Italia in regime di libera prestazione di servizi (senza sede stabile) nei rami vita ed attiva nel settore delle polizze unit-linked. Sikura Leben AG attualmente è in run off ovvero si limita alla gestione dei contratti in

IVASS ha pubblicato lo scorso 31 dicembre il Bollettino di Vigilanza n. 11 - Novembre 2019 e l'Appendice dei Provvedimenti Sanzionatori con 11 intermediari radiati dal RUI. Fonte_IVASS